Studio e passione: Vincoli che cedono e potenzialità che emergono

Ciao! Nuovo articolo sul percorso relativo allo studio! Fino ad ora abbiamo percorso le seguenti tappe: hai deciso quali nuove convinzioni vorresti avere nell’ambito dell’apprendimento, e hai riconosciuto quali sono le credenze che ora ti limitano. In altri termini, hai costruito la tua condizione desiderata e hai chiarito la tua condizione attuale. Ora, come possiamo muoverci dalla seconda alla prima? Per farlo, riporto due diversi procedimenti, e ti consiglio di farli entrambi :). Dopo aver letto tutto l’articolo, fai prima il secondo procedimento, e poi il primo.

Primo procedimento

Per quanto riguarda il primo dei due procedimenti, in realtà ne ho già parlato nel percorso “Viaggio dentro di sé”, in modo esaustivo. È una procedura riportata nel libro “Il potere delle parole e della PNL”, di Robert Dilts, e permette di seguire il ciclo naturale di cambiamento delle convinzioni. Puoi leggere a riguardo nel seguenti link:

Viaggio dentro di sé: Funi che si spezzano e colonne che sorreggono

Secondo procedimento

Per quanto riguarda il secondo procedimento, prendi carta e matita e preparati a disegnare 😉 ! Cosa disegnerai? Un tavolo.

Immagine

Perché proprio un tavolo? Perché rappresenta il modo in cui creiamo le nostre convinzioni. Anthony Robbins, all’interno dei suoi due libri di crescita personale (“Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”, “Come migliorare il proprio stato mentale, fisico e finanziario”), parla di come in generale forgiamo delle convinzioni. All’inizio, prima di sviluppare delle credenze, abbiamo delle opinioni. Le opinioni sono una serie di giudizi che diamo alla realtà, basati sulla nostra mappa del mondo. È come se prendessimo un’affermazione (piano del tavolo) e andassimo a valutare quali riscontri con la realtà permettono di sorreggerla (gambe del tavolo). Se ad un tavolo ci poniamo poche gambe, non è stabile: altri confronti con la realtà possono farlo crollare, e possono mutare la nostra opinione. Se ad una determinata opinione continuiamo ad aggiungere gambe e gambe, il tavolo si sorreggerà benissimo da solo, e il rischio che possiamo correre è non confrontarlo più con la realtà, e anzi proiettarlo su di essa. In altri termini, cerchiamo di trovare riscontro nella realtà di ciò in cui crediamo. Possono così crearsi quelli che Robert Dilts chiama i “virus della mente”: delle convinzioni limitanti che si auto-alimentano e si auto-espandono, senza tener conto della realtà.

Quindi, riprendiamo contatto con la realtà. Disegna il piano di un tavolo, e scrivici sopra le convinzioni limitanti che hai relative allo studio. Prendi spunto da quanto hai scoperto facendo l’esercizio proposto nel precedente articolo. Poi, aggiungi a questo tavolo le gambe che lo sorreggono, ossia le idee che hai sviluppato per giustificare le affermazioni riportate sul piano del tavolo (riferimenti alle convinzioni). Facciamo un esempio: sul piano del tavolo puoi scrivere “Non sono bravo in matematica”, e una possibile gamba che lo sorregge può essere “Perché vado male nelle verifiche”. Per ciascuna gamba del tavolo, poni a te stesso/a le seguenti domande:

  • Questa affermazione è sempre vera? Esiste qualche contro-esempio per questa affermazione?
  • Quanto è giusto che questa affermazione influisca su di me? Voglio prenderla come dato di fatto, o mi impegnerò per dimostrare che posso fare di più?
  • Che cosa posso fare di concreto, per migliorarmi e mostrare che questa gamba è instabile?
  • Questa gamba rappresenta come voglio essere? Deve essere un freno o può essere uno spunto per migliorarmi e modificare la situazione?

Le domande che ho riportato fanno solamente da esempio. Poni a te stesso le domande che ritieni più opportune, per mostrare che il piano del tavolo è qualcosa in cui credi tu o che ti hanno fatto credere. Puoi modificare queste convinzioni e puoi sprigionare quel potenziale che indurrà il cambiamento. Quando avrai compreso che le gambe del tavolo in realtà sono fragili e che possono essere modificate, passa al primo procedimento e immergiti nel cambiamento delle tue convinzioni 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...